Un medico non rimpiazzato è un pezzo di sicurezza che se ne va!

Stando ai dati delle organizzazioni di categoria dei medici e del personale sanitario in Italia nei prossimi 5 anni verranno a mancare 45.000 medici per via dei pensionamenti, sia i medici di famiglia sia i medici del Servizio sanitario nazionale. Fra 10 anni ne mancheranno addirittura 80 mila, ma ci

L’immigrazione NON è un crimine

Noi eravamo un popolo migrante; quanti Veneti, Friulani, Lombardi, Piemontesi sono partiti per altre terre, senza che ci fosse un conflitto nelle loro terre, o un’emergenza politica ma solo per fame, per bisogno di sopravvivere? Tanti!! Così tanti da costruire nuovi paesi a cui veniva dato il nome dei luoghi

Proiezione del film Sulla Mia Pelle

Organizziamo una visione collettiva del film “Sulla mia pelle” gli ultimi giorni di Stefano Cucchi. La proiezione si svolgerà mercoledì 16 gennaio 2019 presso il circolo operaio Pettinà in via Pecori Giraldi, 12 a Schio (VI). L’ingresso è libero e il film inizia alle ore 19. Dopo il film ci

Abbiamo bisogno di centri di aggregazione e non della chiusura di questi: solidarietà con il Bocciodromo

Solo 2 elettori su 4 sono andati a votare alle ultime elezioni comunali e di questi due solo 1 ha votato questa maggioranza. Si pensava che una delle priorità di questa Giunta Comunale fosse quella di favorire in tutti i modi la partecipazione dei cittadini alla cosa pubblica. Purtroppo non

Marx oltre i luoghi comuni,presentazione libro con l’autore

MERCOLEDI’ 28 Novembre alle ore 18 presso il bar Sartea di Vicenza, Corso San Felice, si svolgerà la presentazione del libro “Marx oltre i lughi comuni”. Dino Greco, già segretario della Camera del Lavoro di Brescia, dialoga con l’autore Paolo Ferrero. Segue a Bassano alle ore 21 una cena di

La Miteni inquina, fallisce e licenzia. La vicenda Pfas si abbatte sul lavoro

La Miteni di Trissino, responsabile dell’inquinamento da Pfas, le sostanze perfluoroalchiliche, cancerogene di tipo B, usate come impermeabilizzanti per tessuti e pentole, che in Veneto hanno contaminato le acque fra le province di Vicenza, Padova e Verona, ha annunciato il 31 ottobre l’avvio della procedura di licenziamento collettivo di 121