SEMPRE PIU’ IMPUNITI, SEMPRE PIU’ CRIMINALI

Un manifesto scritto a mano affisso su una bacheca a Torrebelvicino ammorbava l’aria con queste parole:  27 GENNAIO GIORNATA DELLA MEMORIA, RICORDIAMOCI DI RIAPRIRE I FORNI: EBREI, ROM, SINTI, FROCI, NEGRI, COMUNISTI INGRESSO LIBERO. POCHE PAROLE, MA CHIARE E VOMITEVOLI, FIRMATE CON UNA SVASTICA E LA SIGLA SS-VI. Quando è

Rifondazione Comunista: 2×1000, siamo il 5° partito nonostante oscuramento mediatico

I dati resi pubblici oggi sulle opzioni per il 2 x 1000 ai partiti politici confermano i buoni risultati conseguiti da Rifondazione Comunista nelle precedenti tornate. Malgrado il vergognoso oscuramento mediatico che Rifondazione da anni subisce, 52.061 contribuenti hanno scelto di destinare il loro 2×1000 al nostro partito. Rifondazione Comunista

La mobilitazione per la casa continua! Zaia avvisato.

MODIFICATA LA LEGGE REGIONALE 39/17 SULLE CASE POPOLARI! SOLO GRAZIE ALLA MOBILITAZIONE DEGLI INQUILINI! Finalmente il consiglio regionale del Veneto, ALL’UNANIMITA’, ha introdotto dei nuovi criteri per le case di Edilizia Residenziale Pubblica. Il valore ISEE-ERP, per poter vivere in una casa popolare precedentemente fissato a 20mila euro, è alzato

Continua la lotta per la vita e la difesa dei beni comuni

Ecco il comunicato del comitato ZERO PFAS a cui Rifondazione aderisce CONTINUIAMO LE NOSTRE LOTTE PER L’AMBIENTE E PER LA VITA! Lunedì ore 10/12 – Mercoledì ore 12/13 (udienza attivisti ore 12,30 Piano Interrato) Il giorno 11 novembre si aprirà il processo a Vicenza contro la multinazionale Miteni di Trissino,

2° PRESIDIO COORDINAMENTO INQUILINI ERP

Il coordinamento degli inquilini delle Case Popolari di Vicenza lancia un secondo Presidio presso l’Ater per martedì 22 ottobre alle ore 15.30 in via Battaglione Framarin e altre iniziative per tutta la settimana. Prosegue la battaglia degli inquilini delle case popolari del Veneto duramente colpiti dalla legge regionale 39/17, voluta

Vandali fascisti nella sede provinciale di Rifondazione e PCI

Questa notte le targhe con falce e martello poste all’ingresso della sede provinciale del PCI e del PRC in Via Mario, 12 a Vicenza sono state coperte con i simboli fascisti di Forza Nuova. L’intento è chiaro ed è quello di intimidire e provocare chi è senza tentennamenti antifascista. Si